TGV - Chi siamo ?

TRANSLINE è una pietra miliare per costruire una performante ed efficiente Linea ferroviaria Est-Ovest Europea (LEOE) ! TRANSLINE viene supportata da (Associazione Trasporto Logistica Ovest).

L'Europa si muove con TRANSLINE !

Il buon funzionamento dei collegamenti passeggeri e merci è di vitale importanza per le imprese dei cittadini europei. Le politiche dei trasporti dell'Unione europea mirano a promuovere viaggi puliti, sicuri ed efficienti in tutta Europa, sostenendo il mercato interno dei beni e il diritto dei cittadini di viaggiare liberamente in tutta l'UE.

  • I trasporti sono fondamentali per l'efficienza dell'economia europea.
  • Si prevede che il trasporto merci avrà un incremento dell'80% entro il 2050. Il trasporto passeggeri è invece destinato a crescere più del 50%.
  • La crescita ha bisogno di commercio e il commercio di trasporti. Le zone d'Europa sprovviste di buoni collegamenti non sono destinate a prosperare.

Cosa l'Europa dice su Trans-European Transport Network (TEN-T) ?

La maggior parte di queste infrastrutture di trasporto sono state sviluppate nell'ambito delle politiche nazionali. Al fine di stabilire un'unica rete multimodale che integra terra, mare e linee di trasporto aereo in tutta l'Unione, i politici europei hanno deciso di creare la rete transeuropea dei trasporti, consentendo alle merci e alle persone di circolare rapidamente e facilmente tra gli Stati membri e assicurando, al contempo, connessioni internazionali.

Se l'Europa vuole sviluppare il proprio potenziale economico e sociale, è essenziale che vengano costruiti gli anelli mancanti e rimosse le strozzature nelle nostre infrastrutture di trasporto, nonché garantita la sostenibilità futura delle nostre reti di trasporto tenendo conto delle esigenze di efficienza energetica e della sfida del cambiamento climatico.

L'UE sta rivedendo la sua politica TEN-T con lo scopo di creare una rete centrale multimodale che colleghi le principali città e riunisca le parti occidentali e orientali dell'UE. La politica delle infrastrutture dovrebbe inoltre sostenere altri obiettivi, quali la coesione sociale e limitare gli eventuali danni derivanti dal cambiamento climatico.

Una rete transeuropea multimodale dei trasporti, modernizzata, garantirà una mobilità efficiente di persone e merci nelle migliori condizioni sociali, ambientali e di sicurezza, e promuoverà occupazione, crescita economica e coesione territoriale e sociale in tutta l'intera Unione europea (UE).

Nel suo insieme, la nuova rete dei trasporti renderà possibili:

  • una mobilità più sicura e meno congestionata;
  • viaggi più agevoli e più veloci.

Ci sono ragioni pratiche per favorire una linea est-ovest attraverso l'Europa.

1. Ultimiamo il raccordo mancante TRANSLINE

L'Europa deve integrare il raccordo mancante TRANSLINE che consente ai cittadini europei di avere un continuo collegamento est-ovest -Lisbona-Budapest- per controbilanciare i soliti tradizionali assi Nord-Sud.

TRANSLINE non è un nuovo collegamento ad alta velocità ferroviaria da costruire da zero, ma si basa su:

  • la futura linea Paris-Orléans-Clermont-Lione (POCl) : la realizzazione di Bordeaux-Lione deve condividere il 40% del percorso con POCL ed è stata pensata per risolvere la crisi di capacità prevista intorno al 2030. Bisognerà allora costruire solo i rimanenti 200 km per completare la suddetta sezione Bordeaux-Lione.
  • la sezione Limoges-Poitiers-Nantes-Rennes-Caen, della quale, la tratta Limoges-Poitiers è già pianificata e Nantes-Rennes dovrebbe seguire fra poco.

Conoscere meglio TRANSLINE con (Association Logistique Transport Ouest)

TRANSLINE, che è una parte fondamentale di una performante ed efficiente Linea ferroviaria Est-Ovest Europea (LEOE), che va da Lisbona a Budapest attraverso la Spagna, la Francia, l’Italia, la Svizzera, la Slovenia, la Croazia e la Germania è costituita dai seguenti tre rami:

  • il ramo centrale europeo : Bordeaux – Lione, che dovrebbe condividere una parte comune con il raddoppio Parigi-Lione (POCL) e costituire un ponte fra Penisola Iberica e Italia, Europa centrale, Germania meridionale...
  • il ramo ovest: Limoges-Poitiers-Nantes-Rennes/Quimper/Brest/Caen (Inghilterra), che collega le porte con il resto d'Europa, offrendo un'alternativa ai porti del Nord europeo.
  • il ramo nord: Montluçon-Bourges-Orléans-Parigi

I due primi rami fanno parte di LEOE, che deve essere sostenuta da tutta l’Europa.

TRANSLINE non è più nella sua fase iniziale. Il recente dibattito pubblico sull'opportunità di una nuova linea tra Parigi e Lione ha pubblicizzato TRANSLINE presentendola come un elemento fondamentale della rete europea in corso di realizzazione. Il dibattito è terminato a gennaio 2012 ed ha fatto affermare TRANSLINE in quello che è la propria essenza.

In Francia TRANSLINE ha un supporto trasversale dai partiti e da parte dell’opinione pubblica. Attualmente, per andare avanti, ha bisogno di un ampio sostegno di tutti gli attori politici ed economici europei.

2. Eliminiamo le strozzature

La Francia è una strozzatura in Europa e minaccia di bloccare gli scambi gratuiti su tutto il continente perché la Francia manca di rotte europee, se si eccettuano quelle Nord-Sud.

TRANSLINE è la giusta soluzione, in quanto rappresenta un prolungamento naturale e ovvio alla Lione-Torino, la cui efficacia è minacciata dalla sottoutilizzazione derivante da linee già congestionate, sia in senso nord-sud, che viceversa. TRANSLINE è la sua continuità naturale in linea diretta verso l'Atlantico.

LEOE attraverso TRANSLINE è un alternativa per aggirare l’ostacolo degli assi congestionati, come Languedoc e la valle del Rodano.

LEOE garantisce operazioni di trasporto fluide in tutta la rete.

3. Apportiamo un valore aggiunto significativo LEOE è un’opportunità per migliorare la ripresa dell'economia europea.

Questo ambizioso programma è utile per molte ragioni, tra cui quella della creazione di una confederazione di Stati europei. Si rende necessario quindi, uno sforzo comune incanalato a facilitare il commercio e gli interscambi tra i cittadini europei.

LEOE, attraverso TRANSLINE, è la unica opportunità per ridisegnare la geografia economica del continente. Portogallo, Spagna, Francia, Italia, Slovenia, Croazia e Ungheria sono concretamente uniti.

Se LEOE è ben pensato, possiamo sperare che l'investimento possa raccogliere enormi dividendi di ritorno attraverso il turismo ed una maggiore produzione economica. LEOE dovrebbe portare ad un aumento del PIL europeo e ad un aumento dell'occupazione.

Le imprese presenti in regioni ricche, saranno in grado di raggiungere altre zone più grandi senza danneggiare le prospettive di zone più piccole e meno ricche che avranno, quindi, pari opportunità di crescita. LEOE contribuirà a ridistribuire la ricchezza e le opportunità. L'arricchimento delle regioni ricche non sarà a scapito di quelle più povere.

Investire sulla LEOE dovrebbe essere redditizio, in quanto aprirà nuovi spazi per la necessaria reindustrializzazione delle regioni colpite dalla crisi.

LEOE dovrà attrarre gli imprenditori e di conseguenza i migliori talenti nelle sue città.

L'industria locale dovrà essere sempre supportata dal governo nazionale, il quale dovrà avere il coraggio di investire fondi per attrarre l’imprenditoria tecnologica nelle varie città di LEOE.

Aiutare la crescita del cluster tecnologico attraverso la creazione delle giuste infrastrutture.

In questo modo, tutte le città grandi e piccole prospereranno lungo il percorso.

Il continente sarà in grado di contare su TRANSLINE per assicurarne l'ambìto sviluppo.

4. contribuiamo alla coesione territoriale dell’Unione integrando le reti dei nuovi paesi dell’UE

Per il Portogallo, LEOE è un impulso al progetto Aveiro-Salamanca che ben collega il Portogallo con il resto d'Europa, soprattutto dopo la linea ad alta velocità Madrid-Lisbona.

Per il Nord Italia, l’impulso è rappresentato dalla Lione-Torino, che da accesso ai porti atlantici e valorizza il loro ruolo di porta per l'intero continente. LEOE è il modo di portare l’alta velocità ferroviaria in Slovenia, Croazia e Ungheria, riqualificando questi Paesi nell'ambito dell’Unione europea. LEOE contribuisce alla coesione territoriale dell’Unione, integrando le reti dei nuovi Paesi della stessa, nel rispetto di uno dei criteri dei progetti prioritari.

L’alta velocità è la giusta direzione per federare il continente, integrando, inoltre, la Gran Bretagna con un percorso alternativo verso il Sud Europa.

LEOE farà prosperare e potenziare nuovi territori quali Limousin e Auvergne ed aprire Paesi come Slovenia, Croazia e Ungheria che si avvicineranno grazie alla direttissima.

Queste regioni e paesi che finora sono stati aggirati, sarebbero un ottimo palcoscenico per LEOE, una linea della futura metropolitana europea.

5. Presentiamo benefici socio-economici potenziali

Creazione di occupazione e crescita economica.

LEOE trasformerà le prospettive di tutte le regioni interessate.

Rafforzerà la coesione territoriale e sociale in tutta l'intera Unione europea (UE).

Il percorso della LEOE potrebbe emergere come una mini-versione della Silicon Valley al servizio della crescita, attirando tecnologia, new media e start-up.

Costruiamo insieme una nuova linea di prosperità con sviluppo, movimentazione e riorientamento degli schemi naturali. Per popolare queste nuove aree remote e per combattere la congestione sulle altre parti d'Europa, vediamo di sviluppare nuovi territori in grado di accogliere nuovi insediamenti.

LEOE contribuirà a ridurre le disparità regionali ed a promuoverne la crescita. LEOE colmerà il divario est-ovest.

Il collegamento proposto, può fare molto per risolvere le variazioni regionali se c'é una volontà politica forte. TRANSLINE contribuisce alla strutturazione est-ovest del continente europeo.

Essendo un progetto innovativo, TRANSLINE avrà conseguenze e benefici inattesi.

6. Contribuiamo allo sviluppo sostenibile dei trasporti.

Lavoriamo per l’efficienza energetica

TRANSLINE è la via più breve per collegare la Penisola Iberica occidentale e l’Italia.

LEOE è un modo per superare l'incapacità finora ad attendere la ripartizione modale. Non sono più sufficienti i discorsi, ma si rendono necessarie le grandi decisioni.

Contribuire agli obiettivi climatici dell'UE in materia di cambiamenti.

Grazie a TRANSLINE, LEOE taglierà viaggi aerei e stradali con la conseguente riduzione delle emissioni di anidride carbonica, perché collega nuclei a grande densità di popolazione, ma molto distanti fra loro.

La via più breve equivale anche a percorso sostenibile.

7. Miglioriamo in modo significativo la mobilità di merci e persone tra i Paesi dell’UE

Diamo impulso alla costruzione europea attraverso migliori contatti tra i cittadini

Immaginiamo un cittadino britannico che sbarcando a Ouistreham, avrà giusto il tempo di salire su un treno TRANSLINE per essere collegato in circa 3 ore a Bordeaux o in Dordogna, luoghi tanto amati.

I treni su TRANSLINE attraversando l'Europa fungeranno da collante sociale per insegnare ai cittadini europei a conoscersi meglio; favoriranno l'amicizia e la comprensione reciproca degli stessi e permetteranno interscambi culturali.

Un cittadino europeo che sarà in grado di dividere il suo tempo tra Cardiff, Bilbao e Nantes, o tra Bordeaux, Torino e Budapest.

8. Conseguenza di tutto quello che precede/ Conseguenza di quanto sopra: Facciamo integrare TRANSLINE nella rete centrale di TEN-T per consentire la creazione di LEOE

L'opportunità è il raddoppio di una lunga distanza ad uso ferroviario di una nuova linea.

TRANSLINE non è una distrazione da necessità più urgenti come la rigenerazione, ma è una pietra miliare per inquadrare il continente.

TRANSLINE è un legame tra i progetti TEN-T n ° 6, 8 e 17.

TRANSLINE è l'infrastruttura fondamentale per dare vita a LEOE.

TRANSLINE contribuisce all'ambizione dello sviluppo di un continente.

TRANSLINE risponde ai criteri dei progetti prioritari.

Una buona infrastruttura dura a lungo ed è un investimento a lungo periodo.

L'Europa deve concentrarsi su come ottenere la giusta infrastruttura.

Per tutte queste ragioni TRANSLINE deve essere integrata nella TEN-T

Problema :
Oggi il progetto Paris-Orléans-Clermont-Lyon (POCL) non è un progetto europeo, ma è nato solo dall’esigenza di risolvere un problema di gestione di traffico, perché l'attuale linea Parigi-Lione (LN1) assicura già connessioni europee tutte orientate nord-sud. Il POCL non aggiunge nuove funzionalità, mentre TRANSLINE genera delle funzionalità est-ovest ed il POCL diventa allora un vero progetto europeo partecipando alla costruzione de TRANSLINE.

Per l’integrazione ai TEN-T serve una copertura di almeno 3 Stati membri (9 sono coinvolti in LEOE: Portogallo, Spagna, Francia, Gran Bretagna, Italia, Slovenia, Germania, Austria e Ungheria, 1/3 di Stati membri) e diverse sezioni transfrontaliere. LEOE può dunque essere incluso in questi corridoi che riuniranno gli Stati membri interessati, nonché le parti interessate, come ad esempio, i gestori dell'infrastruttura e gli utenti. Coordinatori europei presiederanno piattaforme "corridoio" che riuniranno tutte le parti interessate - Si tratterà di uno strumento importante per garantire il coordinamento, la cooperazione e la trasparenza.

Abbiamo bisogno di giungere a realizzazioni innovative e coraggiose se vogliamo un'Europa dinamica.

TRANSLINE è alla nostra portata, non è oltre i limiti delle nostre possibilità. E’ una questione di visione e di volontà.

CONCLUSIONE

TRANSLINE deve essere integrato nella rete TEN-T per creare questo itinerario alternativo tra la penisola iberica occidentale e l'Italia, l'Europa centrale / sud della Germania.

LEOE è un buon progetto e arriverà a compimento.

LEOE è una prospettiva molto eccitante per tutti i Paesi europei, un buon modo di pensare l'Europa in modo dinamico.

deve sensibilizzare l'opinione pubblica europea e vi terremo informati sugli ultimi sviluppi TRANSLINE.

A breve dovrebbe essere possibile la promozione di TRANSLINE nel modo in cui vorremmo effettuarla.

Se agiamo bene, LEOE dista poco più di un decennio sulla strada del 2030.

L'Europa sta percorrendo una strada sbagliata, essa ha bisogno che un ambizioso progetto come questo le serva da incentivo per riattivarla e per svegliarla !

Ma non dimenticare che LEOE sarà possibile solo a patto che TRANSLINE venga programmata e realizzata !

è un'associazione che riunisce enti locali, operatori economici, associazioni e cittadini.
altro.michel@wanadoo.fr