La Commissione europea ha compreso che l’Europa si realizzerà attraverso scambi e incontri tra Europei.

Nel prossimo futuro, sarà forse possibile viaggiare gratuitamente in tutta Europa. Per ravvivare il sentimento europeo, la Commissione intende valutare l'idea di fornire ai giovani di 18 anni un pass InterRail, un biglietto del treno che consenta loro di viaggiare in tutta Europa per un mese.

«La commissione sostiene fermamente l'idea che tale questione debba essere esaminata», ha dichiarato la Commissaria europea ai Trasporti Violeta Bulc, dinanzi agli eurodeputati riuniti a Strasburgo. «In quanto riporta l'attenzione sulla gioventù e favorisce la mobilità dei cittadini con emissioni ridotte di gas a effetto serra», si rallegra. «Ci saranno delle sfide da affrontare. La Commissione svolgerà uno studio sui costi e la copertura finanziaria per valutare la possibilità di estendere l'opportunità a tutti», ha anticipato la Commissaria, che intende consultare gli operatori ferroviari interessati.

Il costo annuale sarà di 2 miliardi di euro.

Ogni anno, 300.000 persone utilizzano il pass InterRail e il costo del biglietto è di 479 euro.

«L’Europa, non rappresenta soltanto una politica tecnocratica. Prevede anche un riavvicinamento delle persone e noi dobbiamo reinstillare nei giovani l'entusiasmo nei confronti dell'Europea», afferma Manfred Weber. «Sono assolutamente certo che l'offerta di un biglietto InterRail a 18 anni possono diventare un progetto-pilota che ci avvicinerà a un'identità europea comune», insiste.

Potenziali clienti della Via Atlantica e la dimostrazione che la rotaia è proprio un trasporto per il futuro!